29 settembre 2018

Partono i lavori sulle reti acqua e fognarie a Borghi

Partono lunedì 1°ottobre i lavori Hera sulla rete fognaria e idrica di Borghi.

Il duplice intervento, che dovrebbe essere concluso entro la fine di giugno 2019, comporterà un investimento di 2,1 milioni di euro, di cui 1,5 milioni euro per la rete fognaria e 600.000 euro per la rete idrica, finanziati da parte di Romagna Acque Società delle Fonti S.p.A..

 

I lavori sulla rete fognaria a Borghi, Tribola e Lo Stradone

 

L’importante intervento sulla rete fognaria, che unirà Borghi e Tribola a Stradone, comporta la posa di circa 4 km di condotte e si è reso necessario per la mancanza di spazio per un ampliamento dell’impianto di depurazione esistente, non più sufficiente a soddisfare le esigenze degli sviluppi urbanistici previsti per il capoluogo. Inoltre l’agglomerato di Tribola, attualmente servito da una fossa Imhoff, rientra nella fascia fra i 200 e i 2.000 abitanti equivalenti, per la quale la Regione Emilia- Romagna richiede entro il 2021 la realizzazione di un impianto di depurazione con trattamento secondario.

Lungo il tracciato verranno realizzati circa 25 allacci ad altrettanti fabbricati.

A Borghi si prevede la realizzazione di un impianto di sollevamento nell’area del depuratore e di una condotta lungo via Cartiano e la Strada Provinciale 11, fino all’incrocio con la via Cornacchiara (S.P. 11bis). A Tribola si prevede di realizzare un impianto di sollevamento ed una condotta lungo la Strada Provinciale 11 fino all’incrocio con la via Cornacchiara.

Da questo incrocio un’ulteriore condotta colletterà i reflui di entrambi gli agglomerati fino ad immettersi nella rete fognaria esistente in località Lo Stradone. Grazie ai lavori i reflui delle due località saranno immessi nel sistema fognario riminese e verranno convogliati all’impianto di depurazione di Santa Giustina, recentemente potenziato, che garantisce un’elevata qualità di trattamento dei reflui, con un evidente beneficio ambientale rispetto alla situazione attuale.

 

I lavori sulla rete idrica in via Cornacchiara

 

Il potenziamento della rete acquedottistica prevede la costruzione, sempre lungo la via Cornacchiara e in affiancamento a quella fognaria, di una nuova condotta della lunghezza di 2.550 metri, costituita da una tubazione in polietilene di alta qualità, particolarmente resistente alle fratture. Il maggiore diametro consentirà di trasferire una portata d’acqua maggiore dal serbatoio ‘Cornacchiara’, ubicato in località Lo Stradone, al serbatoio ‘Monte Reggiano’, situato in sommità all’omonimo colle, e quindi verso il territorio comunale di Borghi e di Sogliano al Rubicone. Grande soddisfazione del Sindaco Piero Mussoni e di tutta l’Amministrazione Comunale per l’obiettivo raggiunto e atteso da diversi anni.

“Il lavoro di squadra e la collaborazione tra Enti, che ha sempre contraddistinto il nostro operato, continua a portare benefici e risultati importanti per tutto il territorio del Comune di Borghi - afferma il primo cittadino - Un’opera essenziale che ci consentirà di adeguare gli impianti fognari del Capoluogo e di Tribola, di realizzare una nuova linea di fognatura nera su tutta la via Cornacchiara e di potenziare l’esistente rete idrica e la conseguente sistemazione del manto stradale”.

La redazione si riserva di pubblicare solo i commenti che non contengano frasi ingiuriose e offensive nei confronti di alcuno.
Tutti i campi sono obbligatori